Decidilo tu., Pioltello una città che partecipa

La prima edizione del Bilancio Partecipativo del Comune di Pioltello, denominata Decidilo tu. è, ormai, giunta al giro di boa. Il 23 dicembre termina, infatti, la fase di presentazione delle proposte, pensate e promosse dai cittadini. Dopo un’intensa attività di incontri, promozioni ed eventi i cittadini di Pioltello hanno presentato ben 35 proposte, che riguardano numerosi settori della vita pubblica cittadina: dalle scuole ai parchi, dalla cultura agli impianti di gioco, fino alle strutture a favore dei disabili o di pronto intervento sanitario.

L’alto livello di partecipazione di Decidilo tu. è testimoniato anche dal gran numero di sottoscrizioni dei progetti, intese come forma di sostegno alle proposte presentate,  che, al 23 dicembre supereranno la quota record di 5500.

Strategycom ha ideato e realizzato il piano di comunicazione e gli strumenti per la promozione del Bilancio Partecipativo. I risultati ottenuti sono sicuramente stati resi possibili anche grazie alla strategia che si è rivelata vincente e ha incentivato i cittadini a partecipare con progetti concreti e sensibili al vivere quotidiano della città. La comunicazione web, con tutti i progetti caricati sul sito www.decidilotu.it a disposizione dei cittadini, i canali social, i numerosi incontri pubblici, la partecipazione a eventi cittadini e i materiali prodotti hanno, infatti, contribuito a creare un clima di attenzione e attesa attorno all’iniziativa. Strategycom ha, inoltre, proposto e coordinato la creazione dei PartecipaPoint, quasi 30 punti d’informazione e di primo contatto sparsi per la città, dove ritirare materiali, compilare e consegnare direttamente le schede e ricevere spiegazioni sulle modalità di partecipazione.

Per le scuole,in collaborazione con l’azienda che gestisce il servizio mensa, sono state stampate e distribuite durante i pasti, agli alunni delle scuole primarie, 20000 tovagliette. Altri 20000 pezzi sono stati consegnati ad alcuni esercizi pubblici per i servizi di ristorazione. Un altro esempio di come si sia cercato di coinvolgere il più possibile il territorio e anche quei cittadini normalmente lontani dai processi decisionali.

Da parte di cittadini, associazioni culturali, musicali, sportive e di volontariato è stato mostrato un notevole impegno e un desiderio di unire lle numerose forze civiche della comunità.

Terminata la fase di presentazione delle proposte si aprirà quella della valutazione della fattibilità finanziaria e tecnica, che porterà al voto del 16 e 17 marzo una selezione di 30 proposte. Anche in questo caso lo sforzo comunicativo sarà orientato a incentivare la più ampia partecipazione possibile all’iniziativa.

Close Menu